26 July 2015 ~ 4 Comments

Mia figlia sui siti porno

Ho 45 anni. Ieri sera mia moglie ha organizzato una pizza con le amiche, lasciandomi finalmente un pò solo a casa, libero e rilassato! Sono corso al pc…quando posso sento forte la voglia di scaricare i testicoli ammirando tutte quelle cagnette in calore, di cui molte appena maggiorenni!, che succhiano, si fanno aprire l’ano da uomini maturi e con le dita tengono divaricate le labbra della sorca…godo in quei momenti, ammetto di avere una sorta di morbosa attrazione per queste troiette che si lasciano fare di tutto e poi sorridono quando il cazzo di turno si svuota sui loro capelli, sulle labbra e anche dentro la bocca! Credo di aver sviluppato una sorta di dipendenza molto forte, fremo già all’idea di accendere il computer…figuriamoci quando poi vedo tutta quella carne bianca e giovane che senza freni si getta nella lussuria del sesso!non riesco a farne a meno, ci sono dentro fino al collo,ma è un bellissimo inferno!
Così, tutto fomentato, mi abbasso pantaloni e boxer, saggiando con alcune strette di mano la vitalità del mio uccello, e quindi mi immergo nel mondo delle porcate digitando “amateur asshole” (buchi di culo amatoriali) sul motore di ricerca di un portale porno.Apro i primi link dell’elenco e inizio a masturbarmi lentamente ,stando attento a non raggiungere immediatamente l’erezione massima, in modo da godermi meglio le scosse di godimento iniziale quando il cazzo è mezzo moscio. D’un tratto, mi imbatto in un ennesimo link e lo apro….wow, ci sono 12 foto in questo servizio ed i protagonisti sembrano essere una coppia appena uscita dal liceo, che si da da fare in camera da letto. Che vacca lei, penso ad alta voce, iniziando il solito su e giù con la mano! La prima foto ritraeva la coppia seduta ad un tavolo, lei rossa di capelli, con un bel bustino rosa di pizzo ed una gonna fin sotto le ginocchia, intenta a baciare in bocca il suo ragazzo. Ma soltanto alla seconda foto il respiro mi si è fermato in gola: quella ragazza, adesso ben visibile in volto, era Monica, mia figlia! Non c’erano dubbi, un rapido scorrimento delle foto presenti non lasciavano adito ad incertezze…era proprio lei, e solo un mese prima avevamo festeggiato il suo 18esimo compleanno! Per circa un minuto ho sudato freddo, la testa mi ribolliva ed ero pronto a scassare il mondo intero pur di beccare chi era stato quel porco maiale a costringerla a farle quelle foto e a metterle online! Ma a poco a poco mi sono accorto che il mio cuore iniziava a battere forte e non era solo: le vene del mio pene stavano ritornando turgide, e l’uccello stava sussultando alla vista di quelle foto di mia figlia, mandando dei forti impulsi di lussuria fino alle palle gonfie di seme. Mi sono cosi inaspettatamente ritrovato con la mano di nuovo sulla capella, mentre ammiravo con stupore la bellezza dei seni di Monica. Mi accarezzavo e nella testa si andavano accavallando pprcate su porcate…Monica mi piaceva in quel servizio, ed il solo pensiero di poter arrivare a sborrare sulle foto online di mia figlia mi mandava degli scossoni fortissimi al basso ventre ,alle gambe ed ai testicoli. No, non sono pensieri da farsi questi!! Ma cresceva a grandi onde dentro di me il desiderio, e il “proibito” è la fiamma della passione…Ingrandii quindi la foto successiva senza pensare,ma ancora frastornato ed insicuro: lei era sulle ginocchia, ancora non completamente nuda, e tra le labbra teneva stretta la circonferenza durissima del cazzo del ragazzo, nudo in piedi! Mia figlia aveva ai piedini delle scarpe aperte con la zeppa alta in legno, proprio come mi piacciono a me, e di solito passo ore a trovare foto porno di ragazze con questo tipo di accessorio! E pensare che nella vita di tutti i giorni non l’avevo mai vista con quel tipo di scarpe così esuberanti, addirittura i tacchi li riservava ad occasioni speciali come i matrimoni, e non li portava più alti di 2-3 cm! Rimasi colpito da quei piedi, con le unghie smaltate di nero così bene avvolte in quei sandali appariscenti e da troia…e con stupore mi ritrovai in piena erezione. Ormai non avevo incertezze: Monica era lì ed era un gioiello, con le spalline del reggiseno abbassate, la bocca piena, gli occhi chiusi e quelle bellissime mani a solleticare il fondo dei coglioni di quel fortunato ragazzetto! Allargai ancora un pochino le mie gambe a decisi di godermi a fondo la sega che mi stava per fare! Non avevo mai sentito l’uccello cosi duro in vita mia, e ogni palpito del mio cuore si trasmetteva con veemenza in mezzo alle mie coscie…desideravo ardentemente vedere le altre foto, volevo vedere cosa si lasciava fare mia figlia, dove si spingeva ,e dentro di me stavo sperando che fossero cose sporche e perverse, come quelle che mi piaceva vedere fare alle altre ragazze giovani e morbide le altre volte che mi sono messo davanti al pc! Nella foto successiva Monica la ritrovai seduta sul divano ,le coscie spalancate rivelavano una fichetta da estasi: solo il pube color latte era ricoperto di peli arricciati, che in parte comprivano con un ciuffetto il clitoride, ma lasciavano scoperto tutto il resto di quella sorca. L’idea di Monica che si depilava la vagina prese piede nel mio cervello ormai gonfio di perversione, e iniziavo a godere di queste fantasie, masturbandomi velocemente. Immaginavo mia figlia di notte nel letto della sua cameretta, mentre si depila silenziosamente e di nascosto la fica…siiii, che emozioni bellissime stavo provando! Tornai a concentrarmi sulla foto che avevo sullo schermo, le coscie erano spalancate ed i piedini favolosi erano in aria, così belli dentro quelle calzature, ed il ragazzo, in ginocchio tra quelle coscie in carne, aveva la punta della lingua tesa a sfiorare gli umori della fregna di Monica. Ormai non potevo tornare in dietro, tutto ciò che stavo facendo era volto a sborrare sulle foto di mia figlia, e volevo farlo per bene…era una cosa sporca,me ne rendevo conto, ma ne avevo bisogno. Sarebbe stata una sborrata unica, lo sentivo, e non volevo lasciare al vento l’occasione di godere come un porco!
Monica si lasciava leccare la fica tenendo la testa di lui ferma tra le sue gambe…sembrava come se non volesse che lui smettese di lapparla nemmeno per un istante. Che troia, pensai…che troia mia figlia! Fatti scopare quella fichetta mezza depilata Monica, dai a papà tuo! Fallo per papà! La foto successiva, che bella!, era una visione da dietro della coppia, con mia figlia sopra e il cazzo, pure bello grosso,del ragazzo era infilato nella succosa vagina. La mano di lui era sulla chiappa destra della mia figlioletta, ed il dito indice era rudemente infilato con una falange dentro lo stretto buco del culo. Che visione celestiale! La mano sul mio cazzo era inquieta, non riuscivo a credere che Monica si stava facendo infilare un dito su per l’ano…stavo in paradiso, sentivo lo sperma che risaliva caldo dalla base del cazzo fino su in punta, mentre continuavo ad ammirare le chiappette sode aperte di mia figlia e quel dito esploratore che le sondava lo sfintere! Era un buchino del culo tutto roseo, con un lieve alone poco più scuro proprio intorno al cerchietto dello sfintere. La testa di MOnica era girata dietro, verso l’obiettivo, sempre con quegli occhi chiusi e la bocca aperta, per fare vedere ai segaioli online che lei stava godendo davvero in quegli scatti fotografici! “Su, porcellina mia, lo so che ti piace farti sfondare la sorca mentre un maschio ti tiene le dita su per il bucio del culo!” mi ritrovai a proferire a denti stretti, mentre non riuscivo a staccare gli occhi da quelle chiappe, da quel volto , da quegli occhi che non erano più di mia figlia, ma della più porca di tutte le troie che avevo mai visto, e carne da macello come e più di tutte le altre!!
Ormai dovevo trattenermi dal venire e quindi rallentai momentaneamente la velocità della mano sul mio uccello pulsante di desiderio, perchè sapevo che mia figlia si sarebbe fatta inculare…ed infatti, nella foto successiva lei era di fronte all’obiettivo del fotografo, a gambe aperte, che scendeva col culo ad ingoiare tra le pareti del canale anale il cazzo del suo compagno di servizio porno. Adesso aveva gli occhi aperti e mi guardava fisso, come a dire “guarda papà come mi piace farmelo rompere!” e con le dita della mano teneva aperta in bella mostra la fregna, proprio per me, ed esattamente come avevo visto fare tante e tante altre volte ad altre bllissime ragazze che cercavano fortuna e denaro nel mondo del porno! ed ora anche Monica lo faceva, con quelle bellissime dita affusolate e le unghie perfette e dipinte di bianco. “Oddio Monica, sei stupenda, bella puttana che non sei altra, come lo senti tutto duro in fondo al culo, eh? Papà ti adora….amore mio, mi stai facendo godere, che corpo divino che hai!” mi lasciai scappare, mentre ormai ad ogni movimento in basso della mano sul cazzo il godimento stava aumentando esponenzialmente. Ero pronto per sborrare, sentivo la cappella dilatarsi e la prima contrazione dell’eiaculazione generarsi nel mio bacino….”Oh Monica, puttana di papà…vengo a sborrarti in faccia….oh…..sii…ohh”, e in una frazione di secondo aprii la foto finale in cui mia figlia era in primo piano, con il cazzo all’altezza delle labbra arrossate e conturbanti, con un fiotto di sborra sulla fronte e sul naso, ed un rivolo che scendeva dalla lingua…anche i suoi bellissimi seni erano bagnati da quella sborra. Così mi decisi a sborrare pure io:sollevai anche i miei piedi dal pavimento e tutto tremante sulla sedia mandavo la mano a pieno regime a stimolare il mio uccello carico di voglia….dovevo eiaculare e lo stavo per fare ormai! E dunque sborrai, a getti continui e intensi, ed ogni contrazione mi mandava in estasy pura, mentre con gli occhi socchiusi riuscivo ancora a scorgere la foto di mia figlia tutta bagnata da quello sperma, che lei sembrava gradire tanto…”ohhhh….eccomi anche io…..lurida vacca che non sei altra….ohhh…siii, dio cristo, Monica che puttana che sei, questa sborrata è tutta tua!!!!” L’eiaculazione sembrava non finire mai, poi il cazzo smise di schizzare sperma, e rimasi tutto scosso da quell’orgasmo..era stato favoloso…mi accorsi che alcuni schizzi erano finiti proprio sulla foto delle mia Monica, che coincidenza! Non avevo mai goduto così tanto in vita mia…stavo iniziando a poco a poco però a ritornare in me e rimasi immobile a riflettere su cosa avevo fatto: avevo fatto pensieri sporchi ulla mia unica amata bambina, Monica, di 18 anni appena compiuti! Mi sentivo sporco e bastardo…avevo fatto qualcosa di crudele e terribile! Rimasi li immobile per mezz’ora buona a tremare, un po per l’immenso godimento provato, e un po per il forte senso di colpa che provavo dentro le mie membra. Poi, con la coda dell’occhio guardai l’orologio: erano le 22:45, mia moglie sarebbe tornata entro un’oretta. Avevo la mano ancora sul mouse e così, in un secondo mi decisi: ritornai col cursore sul link e riaprii la pagina con le foto di mia figlia……”Monica ,che bella puttana che sei con quelle scarpe…”. E quel secondo orgasmo che mi procurai fu ancora più bello e sentito del primo!

4 Responses to “Mia figlia sui siti porno”

  1. 007 30 August 2015 at 22:57 Permalink

    ciao scusa ma sul sito delle mamme non riesco a commentare perché sotto non mi compare il captcha e quando clicco su post mi dice che manca

    • Figlia Troia 4 September 2015 at 23:31 Permalink

      Grazie per la segnalazione! Per adesso ho tolto il captcha, mi sa che presto dovrò aggiornare il sito con un tema più recente, molti plugin funzionano male…

  2. mawas 1 September 2015 at 13:17 Permalink

    Metti assolutamente Gracie Glam, dai carica qualcosa anche in questo sito ogni settimana ^^ graziee, anche gracie :*


Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.